Qualche trucco e segreto per mantenere i denti bianchi

 In Cura dei denti

Lo sbiancamento dentale è uno dei servizi che facciamo con maggior frequenza nella nostra Clinica Michielan.

Va ricordato che il pigmento dei denti varia da paziente a paziente con una gamma di tonalità che va dal bianco latte a varie sfumature di giallo fino al grigio.

VUOI CONOSCERE IL NOSTRO SERVIZIO SULLO SBIANCAMENTO DENTALE? CLICCA QUI

Il risultato finale dello sbiancamento dipende molto dal colore naturale dei denti. Infatti mentre i cosiddetti “denti gialli” sbiancano moltissimo, non si ottengono grossi risultati con i “denti grigi”. Per tale motivo al fine di garantire il risultato al paziente viene fatto un test di sbiancamento ad una sola arcata dentaria per valutare se ci sono i presupposti di ottenere un buon risultato e quindi procedere allo  sbiancamento dei denti.

Lo scopo di uno sbiancamento dentale è ottenere un sorriso  più bello e luminoso.

 

Lo sbiancamento quanto dura?

Nelle migliori condizioni, l’effetto dello sbiancamento dentale può durare anche fino a 1 anno. Con l’andare del tempo, si tende a perdere fino al 50 per cento del risultato ottenuto. Grazie alle mascherine di precisione, si può riprendere il risultato semplicemente facendo una nuova seduta notturna, al fine di mantenere il risultato raggiunto. 

Per mantenere i denti bianchi più a lungo possibile è inoltre importante seguire dei semplici accorgimenti ed eliminare tutte quelle cattive abitudini che tendono a macchiare i denti.

 

Come posso mantenere i miei denti bianchi?

Per prolungare l’effetto dello sbiancamento professionale, è importante nelle 24 ore successive alla seduta, seguire queste poche e semplici regole:

  • Lavarsi bene i denti dopo la seduta
  • Non fumare
  • Evitare cibi e sostanze che possono macchiare il dente.

Tra i cibi che possono rovinare il colore dei denti appena sbiancati ci sono frutta e verdura di colore rosso, giallo, blu e verde come ad esempio carciofi, spinaci, barbabietole rosse, ravanello, lamponi, pomodoro, mirtilli, fragole, ciliegie, cavolo cappuccio, more ecc..

Da evitate inoltre, tè, caffè, bibite gassate, alcolici, yogurt, aceto, senape, formaggi acidi ecc..

 

Posso utilizzare dentifrici sbiancanti?

Negli ultimi anni questo tipo di dentifricio, ha subito un notevole incremento con vendite molto alte.

L’utilizzo prolungato o frequente noi lo sconsigliamo, il rischio è un deterioramento dello smalto dei denti. Il motivo è da imputare ai microgranuli contenuti in questo tipo di dentifricio, che svolgono una funzione abrasiva sulla superficie del dente. L’azione di questo tipo di dentifrici quindi spesso è anche smacchiante andando a consumare nel tempo lo smalto del dente..

 

Il bicarbonato? Mantiene realmente i denti bianchi?

Il bicarbonato di sodio è tra i rimedi “della nonna” più conosciuti per ottenere e mantenere i denti bianchi. Sciogliendo in acqua un cucchiaino di bicarbonato e passarlo delicatamente sui denti, con lo spazzolino può aiutare a mantenere l’effetto dello sbiancamento. L’uso prolungato è ovviamente sconsigliabile perché andrebbe a corrodere lo smalto dei denti.

Post recenti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca