Lo spazzolino elettrico: tutto ciò che c’è da sapere

 In Cura dei denti

Nell’arco di qualche anno, lo spazzolino elettrico è passato dal prodotto di nicchia con costi elevati, ad oggetto accessibile a tutti e dalle funzionalità sempre più sofisticate (anche smart!). Vogliamo fare un chiarimento generale sulla questione spazzolino da denti elettrico, visto che molti dei nostri pazienti della Clinica Michielan a Martellago ci chiedono dei consigli.

Spazzolino elettrico: vediamo da vicino come funziona

Innanzitutto è fondamentale sapere che la costanza e la frequenza nel lavarsi i denti è la cosa più importante per una corretta igiene del cavo orale. Scegliere lo strumento migliore per potersi prendere cura dei propri denti è altrettanto determinante.

Fra questi c’è anche lo spazzolino elettrico, uno strumento dotato di testina rotonda e setole ultra-sottili differenziate che si muovono autonomamente e che riescono ad arrivare anche tra gli spazi interdentali più stretti e sotto il bordo gengivale, là dove cioè si depositano più facilmente i batteri che causano placca tartaro e irritazioni gengivali.

È importante ricordare che la placca si forma a distanza di 24 ore, anche anche se non si viene a contatto con liquidi o solidi. Per questo motivo, è bene mantenere una corretta igiene orale non solo dopo i pasti ma regolarmente.

Lo spazzolino elettrico, non è più aggressivo di uno manuale, semplicemente da il lavoro “al posto nostro”. La pulizia e l’accortezza nella cura della propria igiene orale deve rimanere invariata a prescindere dallo spazzolino manuale o elettrico.

Molti spazzolini elettrici in commercio ora, hanno un particolare sensore di pressione  che ci avverte con un segnale luminoso, che lo spazzolamento è troppo aggressivo e dobbiamo essere più delicati. Questo indicatore ci aiuta nel salvaguardare la salute e la durata dello smalto dentale, aiuta anche il buon mantenimento delle gengive che non rischiano così di infiammarsi mai.

Come si usa lo spazzolino elettrico?

Lo spazzolino elettrico è composto da una sua testina rotonda fa muovere le setole differenziate attraverso un motore alimentato da pile ricaricabili o da una pila interna agli ioni di litio. I movimenti circolari che mette in atto, permettono di eliminare in maniera efficace la placca batterica dai denti e dalle gengive e ridurre drasticamente il rischio di patologie gravi.

La seplicità d’uso è uno dei motivi per cui a molto successo. Basta appoggiare la testina su ogni singolo dente affinché le setole possano effettuare un’accurata e regolare pulizia. Il consiglio è di pulire i denti nell’arco di 2 minuti.

Spazzolino elettrico ma non solo

Per avere un’igiene orale perfetta, l’uso dello spazzolino elettrico deve essere abbinato anche da altri strumenti e prodotti che per la salute del cavo orale sono fondamentali quali il filo interdentale, lo scovolino e, naturalmente, il collutorio che aiuta a rimuovere la placca e a prevenirla.

Altrettanto importante è l’attenzione che si deve porre nella scelta del dentifricio e nella quantità da utilizzate: basterà ricoprire la testina rotonda con una quantità di prodotto che corrisponde ad una perla, passarla sotto il getto d’acqua corrente e cominciare a spazzolare.

Post recenti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca