Impianto dentale: il decorso post operatorio

 In il dentista

Le (semplici) regole da seguire per ottenere una perfetta guarigione in seguito ad un intervento di impianto dentale

Come ogni intervento, anche l’impianto dentale richiede qualche accorgimento per per evitare l’insorgere di eventuali complicanze che possono mettere a rischio l’osteointegrazione e quindi la riuscita dell’impianto.

Ascoltando e mettendo in pratica tutti i consigli della nostra Clinica Michielan di Martellago e Mestre, si potrà avere un decorso post operatorio tranquillo.

Prima dell’intervento, è necessario seguire una terapia antibiotica e antinfiammatoria per evitare il pericolo di infezioni. L’intervento ha una durata complessiva di circa 30 minuti e viene svolto in anestesia locale. Dopo alcuni giorni si tolgono i punti.

Rigonfiamento alla guancia

Spesso avviene che, dopo un paio di giorni dall’intervento,  il paziente può notare del gonfiore. La guancia gonfia non deve preoccupare perché fa parte del normale processo di guarigione. Il gonfiore si attenuerà fino a scomparire completamente, nel giro di una settimana.

Per limitare il gonfiore, è consigliato applicare del ghiaccio nelle ore successive all’intervento ad intervalli regolari.

Quanto può durare il dolore?

Questa è una delle paure e delle domande più diffuse dai nostri pazienti.

Può capitare di provare dolore la cui intensità varia da paziente a paziente. Il dolore è facilmente gestibile con l’utilizzo di antinfiammatori e antidolorifici.

Cosa mangiare e cosa evitare dopo l’intervento

Nei 2 giorni successivi all’intervento, vi consigliamo di assumere cibi freddi liquidi o morbidi, frullati, yogurt, gelati, budini, formaggio spalmabile, budini, se non freddi comunque a temperatura ambiente.
In seguito fino alla rimozione dei punti, meglio sempre privilegiare alimenti morbidi, come pasta o verdura cotta.

Sono invece da evitare cibi:

  • speciati
  • piccanti
  • dalla consistenza troppo dura
  • acidi come il pomodoro

Il fumo dopo l’intervento

Il fumo può creare complicazioni di carattere infiammatorio o comunque rallentare il normale decorso post operatorio. Non attenersi a questa regola, può portare a diverse complicanze come la necrosi ossea.
La maggior parte delle problematiche da fumo è sicuramente il catrame. Se non fosse possibile smettere di fumare durante il decorso, una soluzione può essere rappresentata dalla sigaretta elettronica.

Post recenti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca