Denti inclusi? Ecco come affrontare il problema

 In il dentista

Facciamo chiarezza sui denti inclusi

Spesso i denti inclusi provocano molti disagi.

Tra i sintomi più comuni ci sono il dolore e gengiviti.
Con meno frequenza si possono avere sanguinamento delle gengive , mal di testa, nevralgie facciali e alito cattivo.

Un’altra problematica che può avvenire con i denti inclusi è la difficoltà nel pulirli adeguatamente. Questo può comportare la comparsa di carie e ascessi.
Nei casi più gravi, possono formarsi delle cisti che si espandono fino all’osso.

Per molte altre persone, l’inclusione di un dente può essere soltanto un problema di natura estetica da sistemare.

 

Come intervenire in caso di dente incluso

In molti casi il dente incluso non ha necessità di essere trattato, ciò diventa invece indispensabile se il dente causa sintomi.

È il caso, ad esempio dei denti del giudizio dove, nella maggior parte dei casi si procede all’estrazione, vista la loro poco utilità nella masticazione e la frequenza con la quale possono cariarsi.

In caso quindi di molare incluso è consigliabile prenotare una visita dal dentista che potrà suggerire la terapia giusta da affrontare.

 

Estrazione del dente di giudizio incluso: come avviene

Anche una semplice estrazione dentaria, rappresenta un intervento chirurgico vero e proprio.

Prima di tutto viene fatta una visita approfondita e una radiografia. Prima dell’intervento viene eseguita un’anestesia locale per poi procedere con l’estrazione. 

Post recenti

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca